Storia della scuola a Rovigo nell’Ottocento

20180621_191905Giovedì 21 giugno u.s. nella sala Sichirollo dell’Archivio di Stato di Rovigo, Patrizia Zamperlin e Luigi Contegiacomo, insieme all’autrice, hanno presentato l’ultima fatica bibliografica di Maria Libera Santato. Il volume: “Storia della scuola a Rovigo nell’Ottocento” propone la visione di un affresco d’insieme di fanciulle e bambini, e con loro genitori, maestri e maestre, bidelli e badanti e poi istituzioni ed enti di indirizzo dell’attività scolastica. E’ una narrazione storica articolata e non priva di contraddizioni. Nonostante tutto ciò così conclude Libera Santato: “Nell’Ottocento leggi, istruzioni e regolamenti sono promulgati e resi operativi, anche se dovranno passare molti anni perché l’analfabetismo sia sconfitto del tutto. Probabilmente non è stato possibile fare di più ma, sicuramente tra enormi difficoltà, anche a Rovigo la scuola comincia a decollare”.

Questa voce è stata pubblicata in Colonna B. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.